logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

News

Le novità dalla Fondazione

 

ENZO IACCHETTI AL SALONE MARGHERITA

Proseguono fino al 29 marzo

le repliche romane di CHIEDO SCUSA AL SIGNOR GABER

L'esigenza di una dedica al "Signor G" nasce per Iacchetti, che è anche direttore artistico del teatro, dal desiderio di suggellare la sua amicizia con Gaber a dodici anni dalla sua scomparsa: nel 2010 nasce il disco che dà il titolo allo show. E poi al via la tournée.

Sono ormai 120 le repliche dello spettacolo di Enzo Iacchetti, due ore di musica e intrattenimento, accompagnato dalla triestina Witz Orchestra e dal Maestro Marcello Franzoso, in programma al Salone Margherita di Roma fino al 29 marzo 2015.

I brani di Gaber rivivono in questo recital riscritti e arricchiti da inserti musicali di varie provenienze, dai cori alpini a Jovanotti fino a Zucchero: tra i brani più famosi “Torpedo blu”, “Il Riccardo”, “Com’è bella la città”, “Barbera e champagne”, “L’orgia”, “Trani a gogò”, “La ballata del Cerruti”, “Benzina e cerini”, “Porta Romana”, “Ma pensa te”, tutti eseguiti dal vivo.

 

Per informazioni e biglietti clicca qui

IL SIGNOR G E L'AMORE A MILANO

PROSEGUE IL TOUR DEL FORTUNATISSIMO SPETTACOLO DI ROSSANA CASALE

MERCOLEDI' 25 MARZO BLUE NOTE // MILANO

Rossana Casale torna a Milano, suo tanto acclamato “Il Signor G e l’amore”. L'appuntamento è il prossimo 25 marzo in uno dei luoghi simbolo della musica a Milano: il Blue Note.

Nel Concerto-Spettacolo l’attrice-cantante rivisita in chiave jazz, i testi in cui Gaber e Luporini affrontano il rapporto tra l’uomo e la donna come intenso ed effimero, desiderio di armonia e insieme di sfida continua. Ai monologhi e alle canzoni che trattano il tema dell’amore, fra i quali – Il desiderio, Quando sarò capace di amare, Ora che non sono più innamorato – l’attrice alterna alcuni dei pezzi più leggeri e scanzonati, fra cui “Il corpo stupido” e “Torpedo blu”.

Ad affiancare Rossana, sono sul palco il pianista Emiliano Begni, il sassofonista Francesco Consaga ed Ermanno Dodaro al contrabbasso, noti musicisti che si muovono tra jazz, musical theater e canzone d’autore.

Per info e biglietti clicca qui

LE  PROSSIME DATE CONFERMATE:

Sabato 7 Marzo 2015, Associazione Teatrale Pistoiese, Serravalle Pistoiese  (PT)

Lunedì 9 Marzo 2015, Teatro Duse, Genova

Mercoledì 25 Marzo 2015, Blue Note / Milano

giovedì 30 Aprile 2015, Teatro Sociale di Soresina (CR)

 

 

GIORGIO GABER...io mi chiamo G e sono ancora qui...

di REINHOLD KOHL

Esce il 12 febbraio il primo libro fotografico di Reinhold Kohl per Aerostella con prefazione di Marco Travaglio e un intervento di Dalia Gaberscik

Il 25 gennaio è l’anniversario della nascita di Gaber, e il suo pensiero è ancora incredibilmente attuale! Per ricordarlo è nato questo libro, che vuole sottolineare ed evidenziare, attraverso gli scatti fotografici di Reinhold Kohl, stralci dei testi che ha scritto con Sandro Luporini.

Kohl e Gaber si conobbero nel 1981. La scoperta di essere entrambi acquari e libertari fece sì che tra loro ci fosse subito sintonia. Al rapporto professionale si è aggiunto ben presto quello amicale. Gaber chiese a Reinhold di fissare con l'obiettivo fotografico le sue espressioni più vive e intense sul palcoscenico. Gli concesse un’intervista esclusiva, la prima dopo circa un anno e mezzo di silenzio con la stampa dopo i feroci attacchi al suo Io se fossi Dio. Gaber stesso la trascrisse con la sua Olivetti portatile. Inedita per molti anni, viene oggi pubblicata con gli appunti, le sottolineature e le correzioni di pugno dello stesso Gaber.

Leggi tutto: GIORGIO GABER...io mi chiamo G e sono ancora qui...

IL SIGNOR G E L'AMORE

PROSEGUE IL TOUR DEL FORTUNATISSIMO SPETTACOLO DI ROSSANA CASALE

VENERDI' 30 GENNAIO - BUDRIO (BO)

SABATO 31 GENNAIO - MEDE (PAVIA)

Appuntamento venerdì 30 gennaio alle ore 21, al Teatro Consorziale di Budrio (BO), e sabato 31 gennaio alle ore 21.15, al Teatro Besostri di Mede (Pavia,) con Rossana Casale e il suo tanto acclamato “Il Signor G e l’amore”.

Nel Concerto-Spettacolo l’attrice-cantante rivisita in chiave jazz, i testi in cui Gaber e Luporini affrontano il rapporto tra l’uomo e la donna come intenso ed effimero, desiderio di armonia e insieme di sfida continua. Ai monologhi e alle canzoni che trattano il tema dell’amore, fra i quali – Il desiderio, Quando sarò capace di amare, Ora che non sono più innamorato – l’attrice alterna alcuni dei pezzi più leggeri e scanzonati, fra cui “Il corpo stupido” e “Torpedo blu”.

Ad affiancare Rossana, sono sul palco il pianista Emiliano Begni, il sassofonista Francesco Consaga ed Ermanno Dodaro al contrabbasso, noti musicisti che si muovono tra jazz, musical theater e canzone d’autore.

 

LE PROSSIME DATE

 Venerdì 30 Gennaio 2015, Teatro Consorziale, Budrio, (BO)

Sabato 31 Gennaio 2015, Teatro Besostri, Mede (PV)

Venerdì 6 Febbraio 2015, Teatro del Fuoco, Foggia

Venerdì 20 Febbario 2015, Teatro Alfieri, Asti

Sabato 7 Marzo 2015, Associazione Teatrale Pistoiese, Serravalle Pistoiese  (PT)

Lunedì 9 Marzo 2015, Teatro Duse, Genova

Ciao Pino Daniele

Grazie Pino, per tutto.

Fondazione Gaber

PERCIO' FUMMO RIBELLI

ROSIGNANO MARITTIMO

8-11 GENNAIO 2015

Rosignano rende omaggio a Pietro Gori, ricordando il centocinquantesimo anniversario della sua nascita, con un ricco programma di iniziative e di eventi che si svilupperanno nel corso del 2015.

All'interno del calendario della manifestazione - presentato oggi - trova la sua logica collocazione Pietro Gori, la fiaccola dell’Anarchia, un incontro-spettacolo teatrale promosso dal Comune di Rosignano Marittimo, in collaborazione con la Fondazione Gaber, in programma giovedì 8 gennaio 2015 alle ore 21.00, al Teatro Solvay di Rosignano Marittimo

(foto: la presentazione della manifestazione alla stampa)

Leggi tutto: PERCIO' FUMMO RIBELLI

100 VOLTE GRAZIE ENZO IACCHETTI

100 REPLICHE PER CHIEDO SCUSA AL SIGNOR GABER

Una repliaca speciale, quella del 15 dicembre al Teatro Politema di Poggibonsi, per CHIEDO SCUSA AL SIGNOR GABER, Enzo Iacchetti salirà infatti sul palco per la 100a volta con il suo omaggio al grande artista e amico con due ore di musica e intrattenimento, accompagnato dalla triestina Witz Orchestra e dal Maestro Marcello Franzoso.

I brani di Gaber rivivono in questo spettacolo riscritti e arricchiti da inserti musicali di varie provenienze, dai cori alpini a Jovanotti fino a Zucchero: tra i brani più famosi “Torpedo blu”, “Il Riccardo”, “Com’è bella la città”, “Barbera e champagne”, “L’orgia”, “Trani a gogò”, “La ballata del Cerruti”, “Benzina e cerini”, “Porta Romana”, “Ma pensa te”, tutti eseguiti dal vivo.

CHIEDO SCUSA AL SIGNOR GABER è molto più di un “concerto”: le canzoni vengono stravolte, riscritte e “contaminate” con citazioni e riferimenti alla musica italiana contemporanea. Uno spettacolo, nato da un disco definito dalla critica “uno dei migliori dell’anno”, volto a “far sì che chi conosce Gaber non lo dimentichi mai, e chi non lo conosce possa sapere quanto fosse bravo, inimitabile e irraggiungibile”.

Ciao Pino Mango, grande Artista

La Fondazione Gaber ricorda commossa un grandissimo e generoso Artista. Una figura unica e irripetibile dell'arte e dello spettacolo che lascia un vuoto incolmabile.

 

Guarda e ascolta

Verso il terzo millennio - Pino Mango

(Viareggio - Festival gaber 2007)

 

ENZO IACCHETTI INCONTRO IN UNIVERSITA'

con la partecipazione di Paolo Dal Bon, Presidente della Fondazione Giorgio Gaber

 

COME E' BELLA LA CITTA'

Dal 16 ottobre  - Teatro al Buio

testo di Alessandra Scotti
con Gianfelice Facchetti e Stefano Covri

Riprende la stagione di Teatro al buio con lo spettacolo Com'è bella la città: viaggio musicale nella grande Milano, dal boom degli anni Sessanta fino ai giorni nostri

Dopo il fortunato debutto al Teatro Studio nel 2013, torna in scena la storia di un uomo nato e cresciuto in città, la storia di Milano e delle sue trasformazioni dagli anni Sessanta a Tangentopoli: fabbriche, case di ringhiera, palazzi, cinema, il bar Motta, la Scala, San Siro, la Fiera campionaria, il Duomo e le strade della capitale morale d’Italia. Un reading-spettacolo che rievoca la recente storia cittadina attraverso spunti e citazioni tratti dall'opera di Giorgio Gaber, artista che più di ogni altro ha saputo amare e cantare Milano.

Protagonista assoluto del racconto è il cambiamento, la vita di un uomo che ha scelto strade diverse di pari passo con quello che la metropoli ha avuto da offrire tra sogni e quotidianità. Forse perché a partire dagli anni del ‘boom’ ha rappresentato l’opportunità che nessuna altra città italiana poteva dare, Milano era il pane, "di Milano" si viveva e anche abbastanza bene. Fuor di nostalgia, ciò che manca più di tutto oggi, è il brulichio di stagioni andate anche in mezzo a contestazioni, scontri di pensiero e di piazza; smarrita è la vivacità su cui il benessere ha spalmato uno strato di torpore.

Leggi tutto: COME E' BELLA LA CITTA'

Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta