logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

News

Le novità dalla Fondazione

 

MILANO PER GABER 2021

Schermata 2021 03 17 alle 11.48.30DA GIOVEDI 18 MARZO TORNA IN DIGITALE LA MANIFESTAZIONE DEDICATA AL SIGNOR G 

6 SERATE UNICHE IN COLLABORAZIONE CON IL PICCOLO TEATRO DI MILANO

Torna anche quest’anno la manifestazione Milano per Gaber, dedicata all’opera del Signor G e arricchita di nuove iniziative e nuove proposte. La Fondazione Giorgio Gaber, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, malgrado la chiusura delle sale e l’impossibilità di presentare un cartellone “dal vivo”, ha deciso per un programma di appuntamenti in digitale per non rinunciare ai propri fini divulgativi in partenza giovedì 18 marzo fino a martedì 23 marzo.

Tutti gli eventi saranno disponibili in free streaming sulla Piccolo TV e sui canali della Fondazione.

Sulla scorta di altre iniziative che in questo anno sono state al centro delle attività della Fondazione, come “Far finta di essere sani” e le lezioni da remoto di Lorenzo Luporini per le scuole, Milano per Gaber si articola in 6 serate uniche realizzate in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, con il patrocinio della Regione Lombardia, del Comune di Milano e della Fondazione Cariplo.

La rassegna sarà aperta giovedì 18 marzo da una grande interprete del cinema e del teatro italiano: Ambra Angiolini sarà infatti protagonista di un incontro spettacolo in cui proporrà in esclusiva alcune letture riferite ai brani di Gaber e Luporini. Nel cartellone digitale anche Francesco Centorame, giovanissimo e affermato attore, estimatore e conoscitore del repertorio di Giorgio Gaber, che proporrà monologhi tratti dal repertorio del Teatro-Canzone dimostrando non solo talento, ma anche un’inaspettata autorevolezza interpretativa insospettabile in una così giovane età. Seguirà Paolo Rossi, con un incontro-spettacolo dal titolo “Riflessioni e improvvisazioni”, in cui conferma il suo legame con la grande tradizione dello spettacolo milanese. Questi tre spettacoli saranno realizzati con il contributo della Regione Lombardia.

Ma non è tutto: Lorenzo Luporini, nipote di Giorgio Gaber, conferma anche quest’anno la sua preziosa attività dedicata al nonno, non solo con le lezioni-spettacolo per le scuole, ma anche con un’iniziativa di spettacolo realizzata e promossa con il sostegno del MiBact e di SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. Dopo il grande riscontro della prima edizione, “Omaggio a G – Io ci sono” vedrà avvicendarsi sul palco alcuni tra i più interessanti giovani artisti del panorama nazionale musicale: Michele Bravi, Cimini, Eugenio in Via di Gioia e N.A.I.P. Gli ospiti coinvolti proporranno alcuni dei brani più significativi del loro repertorio e renderanno omaggio a Gaber. L’evento, oltre ad essere trasmesso sulla Piccolo TV, sarà anche disponibile in una speciale premiere su Corriere.it

L’edizione 2021 di Milano per Gaber propone inoltre un’articolata programmazione rivolta alla tradizione del cabaret. Promossa e sostenuta dalla Fondazione Cariplo, l’iniziativa è stata artisticamente affidata a Flavio Oreglio, interprete del genere e Direttore dell’Archivio Storico del Cabaret recentemente costituito a Peschiera Borromeo. È importante sottolineare che il cabaret, storicamente inteso, va ben oltre l’intrattenimento televisivo e lo spettacolo leggero, proprio per l’importanza culturale e artistica che detiene. I protagonisti di tale arte - che qui vengono proposti e ricordati - sono, oltre al giovane Giorgio Gaber, I Gufi, Dario Fo, Franco Parenti, Enzo Jannacci, Franco Nebbia, Maria Monti, Marcello Marchesi, Cochi e Renato, Felice Andreasi e altri storici protagonisti degli anni ’50 e ’60. Flavio Oreglio, avvalendosi del gruppo Staffora Bluzer, propone uno storytelling performativo dal titolo Cabaret: l’arte ribelle” dove precise e circostanziate riflessioni storiche si alternano all’esecuzione di brani musicali e recitati che hanno fatto la storia di questa nobile arte. Ma l’aspetto più innovativo dell’iniziativa è stato il coinvolgimento di giovani provenienti dalle periferie milanesi e dai Comuni dell’hinterland, accompagnati per mano da Flavio Oreglio e dalla Fondazione Gaber all’interno di questo importante repertorio. 

A ciascun giovane, attraverso numerosi incontri a distanza e video conferenze, è stato assegnato un repertorio specifico, poi rappresentato e ripreso in video sul palcoscenico del Piccolo Teatro Grassi di Milano. Non solo: i giovani coinvolti avranno anche la possibilità di interagire con due importanti protagonisti dello spettacolo milanese come Paolo Rossi e Cochi Ponzoni che, in videoconferenza, saranno a disposizione per approfondire curiosità storiche e artistiche legate al Cabaret Milanese e alla sua storia. Tutte le iniziative sono state rappresentate sul prestigioso palcoscenico del Piccolo Teatro Grassi di Milano che, a tutti gli effetti, è storicamente riconosciuto anche come il luogo della nascita del Teatro Canzone.  

Al termine della manifestazione, sul canale Youtube della Fondazione Gaber, saranno resi disponibili tutti gli incontri di “Far finta di essere sani” voluti da Lorenzo Luporini e con protagonisti come Elio Biffi (Pinguini Tattici Nucleari), N.A.I.P., Cimini, Eugenio in Via Di Gioia, Francesco Centorame, Saturnino, Margherita Vicario, Dente, Mia Ceran e Jonathan Bazzi.

Giorgio Gaber - Libero come un uomo

 

Lunedì 7 settembre Giulio Casale sarà a Mogliano Veneto con Paolo Dal Bon della Fondazione Giorgio Gaber, in occasione dell'intitolazione del Teatro Comunale a GG.

Ingresso libero, ma con prenotazione obbligatoria –
tutti i dettagli nell'evento..

AREZZO - NASCE PIAZZETTA GIORGIO GABER

«Arezzo avrà una piazzetta dedicata a Giorgio Gaber». Lo annuncia il Sindaco Alessandro Ghinelli, in diretta su RadioFly, ad Andrea Scanzi, che da tempo porta avanti la richiesta di titolazione nella sua città per ricordare il grande cantautore.

Giovedì 7 novembre la piazzetta davanti alla ex Casa delle Culture, in via Amintore Fanfani, a ridosso di via Garibaldi, verrà «ribattezzata» con il nome dell’indimenticabile Signor G. E’ l’angolo sul quale ora si affaccia la nuova sede universitaria ospitata nella palazzina.

Andrea Scanzi, gaberiano doc, da tempo porta in giro con successo "E pensare che c'era Giorgio Gaber", uno spettacolo che racconta del Gaber teatrale, quello che ha il coraggio di lasciare la popolarità televisiva, e che, con Sandro Luporini, entra nella storia.

"La regola è chiara - aggiunge Scanzi - sono disponibile a portare lo spettacolo in tutti quei Comuni che, oltre a mettere in scena lo spettacolo, si impegneranno a intitolare una via, una biblioteca, o cosa riterranno più opportuno, a Giorgio Gaber. Viva Gaber!”

 

IL FRANCOBOLLO DEL SIGNOR G

       È disponibile ora il francobollo dedicato al Signor G: emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico il 2 ottobre, fa parte della serie tematica Le Eccellenze italiane dello spettacolo, insieme i bolli dedicati a Lucio Dalla, Pino Daniele (valore: tariffa B pari a 1,10€ per ciascun francobollo).

Il bozzetto del francobollo dedicato a Gaber è stato realizzato a cura del Centro Filatelico della Direzione Officina Carte Valori e Produzioni Tradizionali dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

I francobolli ed i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi, possono essere acquistati presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione èstato realizzato un folder dedicato in formato A4 a due ante contenenti il francobollo, una cartolina annullata ed affrancata,una busta primo giorno di emissione, al costo di 12€ ciascuno.

IL GRIGIO

con ELIO e la regia di GIORGIO GALLIONE

Prima nazionale al Teatro Carcano

dal 3 al 13 ottobre | Teatro Carcano

Dopo essere stato presentato a Genova sotto forma di reading nell’ottobre 2018 per inaugurare la prima stagione del Teatro Nazionale di Genova, Il Grigio di Giorgio Gaber e Alessandro Luporini nell’adattamento di Giorgio Gallione si presenta in prima nazionale al Teatro Carcano nella sua forma di spettacolo compiuto, protagonista Elio, storico leader delle Storie Tese, sempre più frequentatore di palcoscenici anche teatrali.

Il Grigio è la storia di un uomo che si allontana da tutto e da tutti, afflitto più da problemi personali che sociali. Si ritira in campagna per stare tranquillo e concentrarsi meglio su di sé e sui propri problemi. La sua ambita solitudine è però disturbata da un fantomatico topo: è “il Grigio”, l’elemento scatenante degli incubi dell’uomo e del suo inesorabile e ironico flusso di coscienza. Il topo forse è un fantasma, forse solo una proiezione, ma lo aiuterà a compiere un percorso verso l’accettazione di ciò che è diverso da lui e la sua tanto agognata fine diventerà un rito per riuscire ad accettare la propria parte nera.

Avvicinandosi oggi a questo capolavoro, con la benevola supervisione della Fondazione Gaber, Gallione ha dato vita a un adattamento in cui una decina di canzoni di Gaber, intersecandosi con il testo originale, ne amplificano le tematiche sottese. I brani sono stati riarrangiati per l’occasione da Paolo Silvestri, già complice delle precedenti incursioni del regista nell’universo gaberiano, utilizzando quattro parti pianistiche: un’ambientazione musicale estremamente contemporanea, perfetta per il talento eccentrico ed irriverente di Elio.

CLICCA QUI PER CONOSCERE TUTTE LE DATE DELLA TOURNÉE

 

Leggi tutto: IL GRIGIO

FESTIVAL GABER 2019 - LIDO DI CAMAIORE

Sabato 3 agosto | Le Spiagge di Notte

Chiude questa edizione del Festival Gaber, sabato 3 agosto a Lido di Camaiore, Le Spiagge di notte.

Lo spettacolo si svolgerà presso il Pontile del Lido e sarà diviso in tre parti: incomincerà alle 20.30 con l’animazione per i bambini, alle 21.15 proseguirà sul palco dove, tra canzoni, monologhi, video e interventi, si ricorderanno le tappe più importanti di questo Festival Gaber e, a partire dalle 22.15, si sposterà sul Pontile e sulla spiaggia.

“Il clima dinamico e frizzante del Lido” spiega Gian Piero Alloisio ideatore e regista della manifestazione “la struttura particolare del Pontile e il fascino notturno della spiaggia danno una veste inedita ai brani comici, polemici e poetici che ho scelto per celebrare, in una veste gioiosa, gli ottant’anni del mio amico Giorgio. Un grande artista e una grande persona con cui ho avuto l’onore di collaborare per quattordici anni”.

Gli artisti professionisti e amatoriali che compongono la Mega Compagnia de Le spiagge di notte provengono dalla Toscana, con particolare riferimento al territorio della Versilia, ma anche dalla Liguria, dal Piemonte, dall'Emilia Romagna e dalla Lombardia e sono stati scelti fra le centinaia di attori, animatori, danzatori e cantanti che, in anni diversi, hanno fatto parte delle sette edizioni de Le strade di notte, oltre a qualche novità.

 

Leggi tutto: FESTIVAL GABER 2019 - LIDO DI CAMAIORE

FESTIVAL GABER 2019 - LIVORNO

Venerdì 2 Agosto ore 21 | Fortezza Vecchia

Gaber e Guccini: onestà e coraggio con Teresa Guccini e Paolo Dal Bon

Venerdì 2 agosto è previsto un incontro speciale sul Palco della Cisterna della Fortezza Vecchia di Livorno, dal titolo Gaber e Guccini: onestà e coraggio. Un omaggio a due grandi artisti e amici che tanto hanno in comune, attraverso le testimonianze di Teresa Guccini, figlia di Francesco, e di Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber. Giorgio Gaber e Francesco Guccini hanno rappresentato e continuano a rappresentare un raro esempio di rigore, onestà intellettuale e coraggio. La loro opera, di altissimo valore letterario e musicale, non ha mai fatto concessioni all’opportunismo, al conformismo, al quieto vivere intellettuale. Anzi, ogni volta che le loro coscienze lo hanno richiesto, hanno assunto posizioni scomode, dolorosamente lucide e controcorrente; spesso spiazzanti ma inesorabilmente anticipatrici di quanto, in tempi successivi, sarebbe poi stato evidente per tutti. L’evento sarà arricchito da vari e inediti contributi filmati provenienti anche dall’archivio della Fondazione Gaber.

L’ingresso è LIBERO fino ad esaurimento posti.

FESTIVAL GABER - PISTOIA

26 luglio ore 19 | Fortezza Santa Barbara

Evento itinerante Per fortuna c'è Giorgio Gaber

Proiezione del lungometraggio Giorgio Gaber: io ci sono

Dopo il grande successo delle prime due edizioni, anche quest’anno l’appuntamento a Pistoia si inserisce nella programmazione del Festival Gaber con l’evento itinerantePer fortuna c’è Giorgio Gaber”. Venerdì 26 luglio, all’interno della storica e suggestiva Fortezza Santa Barbara di Pistoia, sette palcoscenici naturali ospiteranno un affascinante percorso artistico realizzato dalle realtà musicali e teatrali pistoiesi, in omaggio al repertorio di Giorgio Gaber.

Interverranno: The Nion, I Samava, Elena Scatena, Walter Capacci, Filippo Branchetti, Monica Menchi, Antonella Grumelli, Daniele Biagini, Stella Paci, Francesco Scorcelletti, Silvia Perone e Federico Mariano.

Gli spettatori - divisi in piccoli gruppi e accompagnati da guide – seguiranno, scena dopo scena, la rappresentazione di canzoni e brani teatrali del Signor G. Dopo aver visitato i palcoscenici interni alla Fortezza, il pubblico e la compagnia si ritroveranno nella piazza centrale, dove potranno gustare una deliziosa cena a base delle eccellenze eno-gastronomiche del territorio.

Al termine, verrà proiettato il lungometraggioGiorgio Gaber: io ci sono”, un film appositamente realizzato dalla Fondazione Gaber e proposto per la prima volta in assoluto al pubblico: attraverso numerosissimi contributi filmati, tratti dal repertorio del Signor G, gli spettatori avranno la possibilità di conoscere e approfondire le varie tematiche affrontate dall’Artista in trent’anni di Teatro-Canzone.

L’ingresso a “Per fortuna c’è Giorgio Gaber” è a pagamento: l’incasso sarà devoluto alla Fondazione Firenze Radioterapia Oncologica, promotrice dell’iniziativa assieme alla Fondazione Giorgio Gaber. Il costo del biglietto di ingresso è di 25,00 euro.

Il Festival Gaber, giunto alla sedicesima edizione, quest’anno celebra l’80° anniversario della nascita del cantautore milanese; per quest’occasione la Fondazione, che ha da sempre lo scopo di diffondere e mantenere vive la figura e l’opera di Giorgio Gaber, soprattutto tra le nuove generazioni, ha organizzato un’edizione speciale, il cui programma si snoda tra quattro comuni della Toscana.

Radio Italia è la radio ufficiale del Festival Gaber.

FESTIVAL GABER 2019

ATTENZIONE!!! 29 LUGLIO - CAMAIORE

VARIAZIONE ORARIO INCONTRO CON BEBE VIO

INIZIO POSTICIPATO ALLE ORE 22.30

FESTIVAL GABER - MONTECATINI TERME

Tre straordinari appuntamenti alle Terme Tamerici

16 luglio | Gaber e Guccini: onestà e coraggio con Teresa Guccini e Paolo Dal Bon

23 luglio | Gaber-Faber con Giulio Casale

Martedì 30 luglio | Il mio amico Giorgio Gaber di e con Gian Piero Alloisio

 Dopo il successo delle scorse edizioni, per la sesta stagione consecutiva la città di Montecatini Terme ospiterà il Festival Gaber nelle serate del 16, 23 e 30 luglio.

La manifestazione sinaugura martedì 16 luglio, nella splendida location delle Terme Tamerici alle ore 21:30, con l’incontro Gaber e Guccini: onestà e coraggio. Un omaggio a due grandi artisti e amici che tanto hanno in comune, attraverso le testimonianze di Teresa Guccini, figlia di Francesco, e di Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber. Giorgio Gaber e Francesco Guccini hanno rappresentato e continuano a rappresentare un raro esempio di rigore, onestà intellettuale e coraggio. La loro opera, di altissimo valore letterario e musicale, non ha mai fatto concessioni all’opportunismo, al conformismo, al quieto vivere intellettuale. L’evento sarà arricchito da vari e inediti contributi filmati provenienti anche dall’archivio della Fondazione Gaber.

Martedì 23 luglio, sempre alle Terme Tamerici, sarà la volta dello spettacolo Gaber – Faber con Giulio Casale, attore e scrittore nonché grande interprete di Gaber. Per questa edizione in particolare, la Fondazione Giorgio Gaber ha voluto nuovamente la partecipazione di Casale, riconosciuto interprete anche di Fabrizio De André, del quale quest’anno cade il ventennale dalla scomparsa.

Martedì 30 luglio, a conclusione della rassegna, Gian Piero Alloisio proporrà lo spettacolo Il mio amico Giorgio Gaber, ancora una volta nella splendida location delle Terme Tamerici di Montecatini. Gioco musicale e teatrale tratto dall’omonimo libro di Alloisio, ogni sera lo spettacolo si costruisce con il pubblico in sala: un evento musicale e teatrale imperdibile per chi ha il desiderio di conoscere realmente la personalità artistica e umana del Signor G.

L’ingresso è LIBERO fino a esaurimento posti.

Radio Italia è la radio ufficiale del Festival Gaber.

Leggi tutto: FESTIVAL GABER - MONTECATINI TERME

Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta