logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

La Solitudine

 

Testo La Solitudine - 1976/1977

 

La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
Uno c’ha tante idee
ma di modi di stare insieme
ce n’è solo due
 
C’è chi vive
in piccole comuni o in tribù
la famiglia il rapporto di coppia 
c’è già nei capitoli precedenti
ormai non se ne può più
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
Uno fa quel che può
per poter conquistare gli altri
castrandosi un po'
 
C’è chi ama o fa sfoggio di bontà
ma non è lui
è il suo modo di farsi accettare di più
anche a costo di scordarsi di se
ma non basta mai
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
Certo vivendo insieme
se chiedi aiuto quando sei
disperato e non sopporti
puoi appoggiarti
 
Un po' di buona volontà
e riesco pure a farmi amare
 
ma perdo troppi pezzi e poi
son cazzi miei
non mi ritrovo più
 
Maledizione, dove sono? Eccoli lì, eccoli lì che se li mangiano i miei pezzi, cannibali. Troppa fame credimi, gli dai una mano, ti prendono un braccio. Ve la do io la comune, cannibali, credimi, in due si sta bene, in due...un esercito
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
La solitudine non è mica una follia
è indispensabile
per star bene in compagnia
 
Bravi, tutti insieme, che affiatamento, quasi quasi farei un gruppo eh.

 

Dall'album Libertà Obbligatoria - tracce:

 

Libertà Obbligatoria 1976/1977 


 

PRIMO TEMPO

  1. Introduzione (prosa)
  2. I Reduci
  3. L'Inserimento (prosa)
  4. Flash
  5. Le Carte
  6. Il Delirio
  7. La Cacca Dei Contadini (prosa)
  8. Il Comportamento
  9. Il Dono (prosa)
  10. Lona (canzone-prosa)
  11. Il Sogno di Gesù (prosa)
  12. L'Uomo Muore

 

SECONDO TEMPO

  1. La Solitudine
  2. La Coscienza (prosa)
  3. La Smorfia
  4. I Partiti (prosa)
  5. Le Elezioni
  6. Il Tennis (prosa)
  7. Quando Lo Vedi Anche
  8. L'America (prosa)
  9. Si Può
  10. Il Sogno Di Marx (prosa)
  11. Il Cancro
  12. Finale (prosa) - bis

 

Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta